Totonno è stato accontentato

vecchietti cefalu

Gennaro ! Finalmente! Sei stato poco buono?- Ma quando mai, Totonno io sto benissimo. Pensa a te che tiene a faccia e ‘na gatta e purtone. Gennà non ci vediamo da parecchio, che si dice? Totonno carissimo (si fa per dire), qui le cose sono peggiorate moltissimo, solo tu sei stato accontentato. Io? Proprio tu, ti ricordi che ti lamentavi che avevano tolto i cessi pubblici dalle piazze? Ti hanno accontentato. Lo ha scritto Guarino chillu giurnalista ‘cu chella faccia e malato cronico che scrive su casertacè. Ma che stai dicendo e dove lo avrebbero messo? Totò lo hanno messo di fronte al tribunale, dietro quello che una volta era il nostro municipio e lo hanno pure coperto con una cupola. Ci avevano fatto crescere anche delle piante rampicanti, come decorazione, ( chi sa quante so custate) naturalmente se so tutte seccate pecché nun s’è mai capito chi aveva annaffià. Totonno la situazione è tragica. O sinnaco? Nun se capisce! E secondo me nun capisce manco lui. Però ‘o marito e l’assessora ha vinto a gara d’appalto, chillo o ccapisce? Gennaro ma hai sentito i furti? E come no! Stanno rubando di tutto, fra poco dobbiamo chiudere a chiave pure la carta igienica e la puzza che quando piove aumenta perché si riempiono le vasche dello STIR di Iodiciana memoria. Ti ricordi che avevano promesso la trasparenza?, ma non si vede niente? E quelli niente di buono hanno fatto! E la legalità? Totonno! Capisce a mme: E nel primmo mistero ‘e matalena dicennose ‘o rusario ascette prena dicennose ‘o rusario ascette incinta cu na zizza ‘a fora e n’ata arinto.

Me vuò fa compromettere?