Giunta a eliminazione!

Virgilio Monaco, Antonio Mirra e Marinella Giuliano

Eppure il sindaco disegna il quadro di una città in cui tutto funzionerebbe meravigliosamente bene

000SANTA MARIA CAPUA VETERE - [g.g.] Ci hanno detto che, se parli con il sindaco Antonio Mirra, lui non si limita solo a dire di essere soddisfatto di come abbia condotto la città di Santa Maria Capua Vetere in questo primo anno e mezzo di consiliatura. Ti dice di più, molto di pù. Ti parla di un vero e proprio Rinascimento.

Mo', è vero che trovare uin sindaco che faccia mea culpa o che dica che le cose non stiano andando bene è praticamente impossibile, ma guardando la città, il traffico pazzesco, la condizione disonorevole delle strade, i cantieri a cielo aperto che creano blocchi di ogni genere, il disdoro delle aree verdi, il degrado e la sicurezza messa in pericolo nei nodi cruciali, centrali a partire da Piazza Mazzini, fai fatica a trovare qualcosa che ri conduca col pensiero al Rinascimento, semmai al più buio Medioevo.Diciamocela tutta: la giunta comunale non aiuta il sindaco Mirra, perchè non è granchè. L'ultima crisi politica con la nascita del gruppo dei 5, ha portato alla revoca dell'assessora Marinella Giuliano che in verità si era già revocata da sola, visto che non partecipava a una riunione dell'esecutivo da tempo immemorabile, salvo, però, ritirare regolarmente ogni mese l'indennità che, se non ricordiamo male, sfiora i 2mila euro.Per strada, avvistato da molte persone, circola tranquillamente Virgilio Monaco, altro assessore della giunta Mirra, non coperto da alcun consigliere comunale che lo esprime. Insomma, in apparenza Virgilio Monaco sta bene e non ci dovrebbero dunque essere motivi di forza maggiore a impedirgli di partecipare alle riunioni della giunta. E invece, anche lui sembra essersi letteralmente liquefatto.