IL GIALLO DEL FUOCHISTA

fuochi d artificio sul garda 0

IL GIALLO DEL FUOCHISTA alla festa dell’ASSUNTA A S. MARIA CV

Abbiamo letto. sul programma, che i, rituali, fuochi che pongono termine alla festa di Ferragosto saranno del notissimo fuochista Sammaritano.

“Contrordine compagni”. Con un comunicato il fuochista Sammaritano nega la sua partecipazione all’evento, sottraendosi alla pubblicità. In alcuni casi si ha bisogno di tenere il profilo basso!!! Molti sono quelli che non riescono a capire cosa succede. Un ex componente la “commissione” dell’ASSUNTA, si lascia andare e sbotta: la solita manfrina, la cosa ci ha incuriositi e abbiamo cercato di saperne di più. Il lavoro della commissione, ci dice, è snervante, complicato e spesso ti mette in condizione di violare, consapevolmente, le leggi fiscali del Paese pur di quadrare i conti e cercare di non lasciare debiti. Vi faccio un esempio. Alcuni fornitori di servizi non sono disponibili a rilasciare fatture per l’importo reale e allora nascono le “triangolazioni pilotate e remunerate(?)”, mi spiego meglio con un ipotesi: lasciando in sospeso, fino all’ultimo la certezza della partecipazione, parlo dei fuochi, la commissione si trova nella condizione di non avere la sicurezza di organizzare l’evento pirotecnico e quindi di rischiare una figura di m… colossale, ma ecco che all’ultimo momento arriva la soluzione, un forestiero si dichiara disponibile, con pagamento anticipato e con una fatturazione di 1000 euro al posto degli ottomila versati e il Presidente è costretto ad accettare. Naturalmente queste sono ipotesi. Nulla può farci pensare a un accordo sotto banco. Ma io sono anziano e mi ricordo le parole del grande ANDREOTTI.

IL GIALLO DEL FUOCHISTA alla festa dell’ASSUNTA A S. MARIA CV

Abbiamo letto. sul programma, che i, rituali, fuochi che pongono termine alla festa di Ferragosto saranno del notissimo fuochista Sammaritano. “Contrordine compagni”. Con un comunicato il fuochista Sammaritano nega la sua partecipazione all’evento, sottraendosi alla pubblicità. In alcuni casi si ha bisogno di tenere il profilo basso!!! Molti sono quelli che non riescono a capire cosa succede. Un ex componente la “commissione” dell’ASSUNTA, si lascia andare e sbotta: la solita manfrina, la cosa ci ha incuriositi e abbiamo cercato di saperne di più. Il lavoro della commissione, ci dice, è snervante, complicato e spesso ti mette in condizione di violare, consapevolmente, le leggi fiscali del Paese pur di quadrare i conti e cercare di non lasciare debiti. Vi faccio un esempio. Alcuni fornitori di servizi non sono disponibili a rilasciare fatture per l’importo reale e allora nascono le “triangolazioni pilotate e remunerate(?)”, mi spiego meglio con un ipotesi: lasciando in sospeso, fino all’ultimo la certezza della partecipazione, parlo dei fuochi, la commissione si trova nella condizione di non avere la sicurezza di organizzare l’evento pirotecnico e quindi di rischiare una figura di m… colossale, ma ecco che all’ultimo momento arriva la soluzione, un forestiero si dichiara disponibile, con pagamento anticipato e con una fatturazione di 1000 euro al posto degli ottomila versati e il Presidente è costretto ad accettare. Naturalmente queste sono ipotesi. Nulla può farci pensare a un accordo sotto banco. Ma io sono anziano e mi ricordo le parole del grande ANDREOTTI.